torna al blog

Principi di funzionamento delle valvole di ritegno

Le valvole di ritegno basano il loro funzionamento su principi meccanici che impediscono il ritorno di flusso.

24 novembre 2017
Valvole di ritegno o di non ritorno, sono dispositivi che attraverso un organo di chiusura che può essere un piattello, un clapet, una sfera, bloccano a volte anche aiutati da una molla di richiamo il reflusso di fluidi nelle tubazioni e negli impianti. Questo permette di prevenire ad esempio contaminazioni o dispersioni di fluidi che a volte possono essere anche nocivi.
Comunemente nella valvole di ritegno l’elemento di chiusura è guidato, per avere una maggiore precisione nella sua azione, e rimane in posizione di chiusura nel momento in cui manca una pressione positiva tale da aprire la valvola stessa, oppure quando vi è una pressione negativa che la fa chiudere.
Le valvole di ritegno disponibili a magazzino sonio di vari modelli e dimensioni e si basano su due principi di funzionamento principali, a disco o piattello di chiusura comandato a molla oppure a clapet, sia a singolo che a doppio battente.
Quando si utilizzano le valvole di ritegno è consigliabile l’utilizzo di un filtro a monte della valvola per prevenire i fenomeni di trafilamento dovuti alle impurità

Potresti leggere anche...

Valvola di ritegno

Valvola di ritegno a molla e installazione

Valvola di ritegno a molla ha una pressione minima di manovra che serve per vincere gli effetti della molla

10 marzo 2021
Valvola di ritegno

Valvole di ritegno in acciaio inox

L'utilizzo delle valvole di ritegno per la gestione dei flussi e i materiali di costruzione. Approfondisci con l'esperto di Intertubi.

16 luglio 2021

I nostri prodotti