torna al blog

Le principali differenze tra la filettatura GAS e la filettatura NPT

Lavorazioni

Filettatura a gas e finettatura NPT: le caratteristiche principali, le applicazioni e le normative. Scopri tutti i dettagli leggendo questo articolo.

20 settembre 2021
Lavorazioni
I raccordi filettati occupano una grande porzione del mondo della raccorderia in quanto presentano delle caratteristiche che li rendono ideali per montaggi e smontaggi rapidi, permettendo di far fronte a guasti, malfunzionamenti, manutenzioni, sostituzioni e variazioni dei progetti.
In particolare, all’interno delle filettature maggiormente utilizzate, soprattutto in idraulica, vi sono le filettature GAS e le filettature NPT. Alla base delle loro differenze c’è, come spesso accade all’interno del mondo della meccanica e delle normative vigenti, un utilizzo basato sulla geografia del produttore e dell’utilizzatore. Infatti, le filettature GAS sono maggiormente utilizzate a livello mondiale mentre, per quanto riguarda gli Stati Uniti e il Canada, la filettatura NPT è più diffusa e utilizzata per produrre raccordi filettati. Tale collocazione geografica non deve stupire: basti pensare a tutte le normative che si differenziano tra l’Europa (ed in generale anche gli altri continenti) e il Nord America.
Un aspetto fondamentale di queste tipologie di filettature è l’unità di misura: infatti, non viene utilizzato il sistema metrico classico ma la designazione è fatta in pollici.

La filettatura GAS

La filettatura GAS è la maggiormente utilizzata per la giunzione di tubazioni e raccordi idraulici: essa può essere sia cilindrica che conica.
- Filettatura GAS cilindrica: è anche definita “non a tenuta sul filetto” ed è regolata a livello mondiale dalla normativa ISO 228-1. La tenuta, infatti, non è generata dalla forma dei filetti maschio e femmina (entrambi cilindrici e non adeguati per creare interferenza), ma dall’interposizione di un opportuno materiale di tenuta che garantisca che il fluido veicolato non fuoriesca causando perdite, disagi e malfunzionamenti.
- Filettatura GAS conica: definita anche “a tenuta sul filetto” ed è regolata dalla normativa EN 10226-1. In questo caso il filetto maschio è conico mentre il filetto femmina è cilindrico: l’interferenza tra i due genera tenuta e non sono necessari materiali aggiuntivi anche se, a livello pratico, le guarnizioni vengono sempre aggiunte per aumentare il grado di sicurezza e ridurre al minimo gli inconvenienti.
A prescindere dal filetto, in ogni caso, la filettatura GAS è una filettatura Whitworth a passo molto fine e, come tale, è caratterizzata da un angolo all’apice del filetto di 55° (non 60° come la filettatura metrica classica).

La filettatura NPT

La filettatura NPT(Nationale Pipe Thread) rappresenta lo standard americano conforme alla normativa AISI B1.20.1 ed è la seconda più utilizzata nel campo della raccorderia idraulica. Rispetto alla filettatura GAS, presenta un angolo del filetto di 60° che determina un passo maggiore (ovvero un numero di filetti minore per pollice). Un’altra caratteristica importante è che tale tipologia di filettatura è conica e non vi è la tipologia cilindrica: quindi, questa garantisce generalmente una tenuta maggiore, anche se l’utilizzo di guarnizioni è comunque consigliato.

Potresti leggere anche...

Acciaio Inox

Raccordi in acciaio inossidabile: normative, tecniche e figure

Raccordi in acciaio inossidabile, estremamente sicuri anche in ambienti aggressivi e con alte temperature. Vediamo insieme una panoramica generale.

14 giugno 2021
Magazzino

Il mondo dei raccordi industriali: caratteristiche e giunzioni

Raccordi industriali per fluidi gassosi e per fluidi idraulici: curve, riduzioni, fondi, tees, manicotti e tronchetti. Sfoglia il catalogo di Intertubi.

05 maggio 2021

I nostri prodotti